Alisea
Fuoco

Informazioni o preventivi?

Puoi chiamarci allo [+39] 0385.938020 oppure

Contattaci direttamente

Alisea News

12/09/2017

Certificazione ANMDO

La gestione igienica degli impianti di trattamento aria è un elemento di fondamentale importanza, per garantire una corretta qualità dell’aria respirata in ambiente indoor.  Come molti sanno, a livello internazionale le linee guida più conosciute, complete ed evolute in questa materia sono le ACR 2013 della NADCA (The HVAC Inspection, Cleaning and Restoration Association – www.nadca.com ).

Leggi Tutto

07/07/2017

LEGIONELLA E TORRI EVAPORATIVE

Una torre di raffreddamento è uno scambiatore di calore gas-liquido nel quale la fase liquida cede energia alla fase gassosa, riducendo così la propria temperatura. L’argomento è di grande attualità in quanto le torri di raffreddamento sono gli impianti maggiormente a rischio per la proliferazione del batterio Legionella.

Leggi Tutto

Metodo d'Intervento

Sono varie le metodologie con cui può essere eseguita la bonifica dell’impianto: in relazione alla struttura, al tipo di sporco e all’accessibilità dei componenti da bonificare, i tecnici Alisea applicano quella più idonea ed efficace.

1) Ispezione tecnica

Esistono due tipi di Ispezione Tecnica: quella Preliminare, che viene svolta per dipanare tutti i dubbi in ordine allo stato igienico dell’impianto, o al tipo di azione correttiva da porre in essere, ed è finalizzata ad acquisire una corretta visione di tutte le problematiche che l’impianto presenta. Quella Conclusiva, che segue gli interventi correttivi di pulizia ed è svolta con la precisa finalità di documentarne in modo compiuto i risultati ottenuti.
In entrambi i casi la metodologia adottata da Alisea prevede l’esecuzione di un’attività analitica complessa, comprendente le seguenti fasi:

  • Analisi tecnico-strutturale dell'impianto, finalizzata a verificare che sia ancora adeguato all’assolvimento delle funzioni per cui è stato progettato. In questa prima fase si procede, ad esempio, all’individuazione di eventuali anomalie impiantistiche (es. condotte di aspirazione perforate, malfunzionamento del sistema di regolazione generale dell’impianto, ecc.), alla verifica dello stato dei filtri (attraverso l’indagine visiva sul livello di sporcamento, la registrazione del tempo di esercizio, il controllo relativo ad eventuali perdite di materiale filtrante ed alla mancanza di tenuta);
  • L’ispezione filmata delle superficie interne a tutti i componenti dell’impianto, effettuata (impiegando particolari sonde ottiche, boroscopi a fibra ottica, apparecchiature robotizzate dotate di fotocamere e telecamere ad alta risoluzione) secondo un campione statistico significativo rispondente alla sua struttura ed estensione.




2) Interventi correttivi di Pulizia

Questa fase comprende la pulizia di tutti gli elementi del sistema risultati in cattive condizioni igieniche, adottando le metodologie più appropriate al caso ed all’indice di contaminazione presentato dall’installazione. In questa fase sono poste in essere le seguenti attività:

  • Pulizia delle Unità di Aspirazione;
  • Pulizia delle Condotte orizzontali e verticali di Aspirazione;
  • Pulizia delle Cappe di Aspirazione.

Alisea, nel corso di un’esperienza ultradecennale, ha studiato e reso operativo più di un sistema di bonifica, perché spesso la struttura e le caratteristiche di accessibilità impongono l’adozione di differenti soluzioni tecniche, ognuna efficace solo su una specifica parte dell’impianto. Tra i metodi di lavoro adottati dai tecnici Alisea si possono annoverare:

  • Metodo AliFoam: questo metodo si basa sul trattamento di irrorazione endoscopica automatizzata delle superfici interne, impiegando un apposito prodotto schiumogeno in grado di sciogliere tutti i residui grassi e carboniosi. Una volta disciolti, i residui vengono poi rimossi con l’utilizzo di un aspiratore;
  • Metodo AliSteam: questo metodo si basa sull’impiego di un generatore elettronico di vapore saturo a 180 °C, contestualmente ad una potentissima aspirazione dei grassi liquefatti;
  • Metodo AliDust: questo metodo, particolarmente indicato in caso di residui oleosi ed umidi, utilizza uno speciale prodotto a bassissima granulometria, in grado di assorbire i grassi e di permettere la loro rimozione per aspirazione;
  • Metodo AliDry: questo metodo consiste nell’utilizzo di un getto di ghiaccio secco la cui temperatura (fino a -79°C) è in grado di solidificare i residui grassi e di farli staccare dalle superfici. Anche in questo caso i residui verranno rimossi con un potente aspiratore;
  • Metodo AliSkin: questo metodo viene impiegato sulle superficie che presentano depositi carbonizzati difficilmente eliminabili. L’applicazione di uno specifico prodotto, munito di certificazione REI per il suo specifico campo d’impiego, è in grado di impedire la combustione di tali depositi rendendo sicuro l’utilizzo dell’impianto;
  • Metodo NanoPrevent: è un metodo finalizzato alla prevenzione del deposito di grasso sulle superfici interne agli apparati. Questo intervento si basa sulla stesura di un particolare prodotto nanotecnologico sulle superfici che subiscono il deposito dei grassi carboniosi o viscosi. La sua funzione è quella di impedire l’adesione dei depositi, permettendone così la rimozione tramite normale aspirazione.



3) Certificazione dell’idoneità Igienica dell’impianto

Nella fase di certificazione assume primaria importanza l’attività di reporting e consulenza, finalizzati all’instaurazione di un rigoroso regime di tutela legale. Per le Aziende che come Alisea S.r.l. siano certificate UNI EN ISO 14001:2004 ed UNI EN ISO 9001:2008, un dato di fondamentale importanza è che tutta la documentazione e modulistica prodotta in questa fase è improntata ad un armonico inserimento nel Manuale di Gestione Ambientale.



4) Piano di Manutenzione Igienica

In questa fase si procede allo studio e realizzazione di un Piano di Manutenzione Igienica, finalizzato al mantenimento di elevati parametri di sicurezza ed igienicità dell’impianto. Nel piano sono indicati tutti i futuri interventi di manutenzione igienica e le relative tempistiche di esecuzione.


5) Registro di Manutenzione Igienica


In questa fase viene inoltre redatto un idoneo Registro di Manutenzione Igienica in cui andranno annotate tutte le attività ordinarie e straordinarie effettuate sull’impianto.


torna in cima alla pagina